Costata "senza", glutine, lattosio e zucchero

in Articoli

La crostata è uno dei dolci più tradizionali e più amati e ne esistono moltissime versioni. Questa ricetta è decisamente poco tradizionale ma molto buona e soprattutto adatti a chi soffre di intolleranze o segue una dieta particolare ma non vuole rinunciare al piacere di una bella fetta di crostata. E' infatti senza glutine, senza lattosio, senza burro, senza uova, senza zucchero e anche vegana.

Ingredienti:

  • 25g di stevia granulata
  • 100g farina di riso
  • 100g farina di tiff integrale
  • 75g farina di sorgo integrale
  • 80g di amido di mais
  • 75g di anacardi tostati e tritati fini
  • 75g di olio di riso
  • 75g di latte di mandorle
  • 1 cucchiaino raso di lievito per dolci
  • 3g di polvere di Xantano
  • 450g di confettura senza zucchero

Procedimento:

 

  1. In una ciotola mescola le farine, l’amido, lo cantano, il lievito e gli anacardi tritati.
  2. In un’altra ciotola unisci l’olio con il latte di mandorla e la stevia con un frullino elettrico a bassa velocità, quando sono amalgamati uniscili agli ingredienti secchi.
  3. Mescola l’impasto prima con un cucchiaio di legno e, appena comincia a diventare meno molle, con le mani. Non va impastato molto ma deve restare tutto insieme.
  4. Forma una palla e mettila in frigorifero coperta con la pellicola per mezz’oretta.
  5. Preriscalda il forno a 180° e prepara una teglia da crostata di circa 26 cm coprendola con la carta da forno quindi stendi col mattarello poco più della metà della pasta (circa 4mm di spessore) e po, cercando di non romperla, disponila nella teglia.
  6. Stendi anche la restante pasta e tagliala con un coltello a strisce della stessa larghezza.
  7. Con la forchetta bucherella la base della pasta, riempila con la confettura senza zucchero che hai scelto e termina disponendo le strisce di pasta a griglia.
  8. Cuoci in forno a 180° per circa 25 minuti, la superficie deve risultare dorata.

0 commenti

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con l'asterisco sono obbligatori