Yacon dolcificante con ridotto indice glicemico

Lo Yacon, la patata dolce dei diabetici

in Articoli

Lo sciroppo di Yacon è uno dei più interessanti dolcificanti naturali al momento noti, ha un indice glicemico tra i più bassi (intorno a 1) e può quindi essere utilizzato anche da chi deve tenere a bada la glicemia e ridurre l'assunzione di zuccheri (non per niente è chiamato la patata dei diabetici). Lo sciroppo di Yacon che troviamo in commercio di ricava dalla riduzione del succo di Yacon,  un tubero originario dell'America Latina che somiglia a una patata dolce ma solo nell'aspetto, in realtà non contiene amidi e ha una consistenza a metà tra la mela e l'anguria, molto dolce. 

La radice di Yacon contiene fruttani, in particolare fruttooligosaccaridi (FOS) e inulina, che sono prebiotici. I fruttani non vengono digeriti nell'intestino tenue ma arrivano integri nell'intestino crasso, dove vanno a nutrire i batteri "buoni" (funzione prebiotica). I prebiotici presenti nello yacon sono particolarmente "amici" di  Bifidobacterium e Lactobacillus, due specie di batteri "buoni" che puoi trovare anche nello yogurt.

Il contenuto di carboidrati nello yacon è composto da circa il 70-80% di fruttooligosaccaridi e inulina. Questi componenti hanno un basso indice glicemico e non provocano picchi di zucchero nel sangue. Alcuni studi hanno evidenziato come lo yacon svolga una funzione ipoglicemizzante e possa diminuire la resistenza all'insulina e l'insulina sierica. 

 La fermentazione dei fruttooligosaccaridi riduce i livelli di pH nell'intestino crasso. Questo cambiamento nei livelli di pH aiuta il corpo ad assorbire minerali come calcio, magnesio e fosforo. Le prime ricerche in merito mostrano che i fruttooligosaccaridi hanno la maggiore influenza sull'assorbimento del calcio, che potrebbe migliorare la densità ossea (pensiamo ai potenziali benefici per l'osteoporosi ad esempio).

Lo sciroppo di Yacon ha circa (a seconda della marca) 1/3 delle calorie dello zucchero ma ha un minor potere dolcificante (il che potrebbe portare ad usarne di più quando invece l'ideale sarebbe abituarsi a sapori meno dolci).

Lo si può usare in sostituzione del miele, delle sciroppo d'acero o di agave e in generale come dolcificante liquido sia a freddo sia negli impasti che necessitano cottura.

In commercio puoi trovare lo sciroppo di Yacon da usare come dolcificante ma anche creme spalmabili che, invece dello zucchero o di altri dolcificanti, utilizzano lo Yacon come unica fonte di dolcezza. 

0 commenti

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con l'asterisco sono obbligatori