Dieta SIRT come funziona?

in Articoli

La dieta SIRT è diventata sempre più famosa, ma tu hai capito in cosa consiste? Ho pensato di chiedere alla Dottoressa Elisa Rosso di parlarcene.

La dieta SIRT è un protocollo dietetico ideato da due nutrizionisti ed è diventato molto popolare perché utilizzato per il dimagrimento da diverse celebrità. La SIRT prende il nome dalle “sirtuine” un gruppo di geni coinvolti nella regolazione metabolica e di conseguenza nella regolazione del peso corporeo. Le sirtuine si attivano grazie alla restrizione calorica o all’introduzione di particolari sostanze presenti anche in alcuni alimenti. La dieta si basa quindi su questi due principi.

Il protocollo prevede infatti (come in quasi tutti i protocolli di dieta similari) una prima fase più restrittiva a livello calorico (un semi digiuno con prevalenza di pasti vegetali liquidi) e una seconda fase ad apporto calorico moderato. Durante tutte le fasi di dieta vengono introdotti determinati alimenti che contengono appunto le sostanze in grado di attivare le sirtuine. Tra questi alimenti SIRT troviamo: olio extravergine di oliva, cioccolato fondente, peperoncino, cipolla, curcuma, fragole, noci, cavolo, the verde, vino rosso, e altri (la lista completa è presente nel libro ufficiale). Sono tutti alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, antinfiammatorie e protettive, il cui consumo è già normalmente consigliato a prescindere dal protocollo dietetico in uso.

Il dubbio è quanto realmente questi cibi attivino le sirtuine: quale è la reale dose necessaria per l’attivazione a livello cellulare? Normalmente sono necessari alti dosaggi per ottenere reazioni farmacologiche, per questo spesso è più opportuno utilizzare integratori adeguati.

Non c’è nulla di particolarmente speciale in questo approccio, fondamentalmente funziona perché:

- È una dieta ipocalorica (1000-1500 kcal), elemento imprescindibile per la perdita di grasso.

- Provoca una perdita di peso veloce e molto motivante all’inizio (legata all’utilizzo del semi digiuno con pasti liquidi).

- Non prevede prodotti industriali pre-formulati (quindi si può realizzare con alimenti comuni).

- Ha regole rigide (ricette precise da seguire).

- Permette alcune concessioni quasi quotidiane che piacciono molto, soprattutto alle donne, e che fanno parte della tradizione mediterranea (vino rosso, cioccolato, cereali integrali, olio evo).

- Contiene un buon apporto di proteine e di grassi che garantiscono sazietà e promuovono il dimagrimento ed un basso contenuto di carboidrati (come ogni dieta efficace che si rispetti).

Lo stesso beneficio è parimenti ottenibile da diete chetogeniche o cicliche o ipocaloriche ben strutturate. Non ci sono particolari controindicazioni per questo tipo di dieta ma è assolutamente fondamentale una personalizzazione.

Sito ufficiale del libro: https://www.sirtdietagenemagro.it/

0 commenti

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con l'asterisco sono obbligatori